menu +

2018

NEWS 2018


NEWS Agosto 2018

15 Agosto 2018 – Nocciano, Rosciano e Villa Badessa, con TERRA AUTENTICA

Quello di Terra Autentica sarà un Ferragosto diverso dal solito alla scoperta di Nocciano, Rosciano e Villa Badessa, borghi affascinanti circondati da panorami indimenticabili. Sarà una giornata ricca di emozioni che si conluderà con una festa al chiaro di luna fra canti, balli e buon cibo arbëreshë.

Per maggiori info, contatti e prenotazioni qui di seguito il link:

https://terrautentica.it/evento/dolcissime-notti-di-levante/27

 


Sabato 4 agosto 2018 – Donne di terre d’Abruzzo a Scanno
Sfilata abiti tradizionali abruzzesi, con la partecipazione di abiti tradizionali arberesh di Villa Badessa


NEWS Luglio 2018


Luglio 2018 – Circolare  S.E Vescovo Donato Oliverio e Assemblea Diocesana 2018

Qui di seguito si riporta il pdf del foglietto liturgico E Djela di Domenica 29 , ultima del mese di luglio 2018. Si informa che sul sito diocesano www.eparchialungro.it si trovano i foglietti domenicali fino all’ultima Domenica di dicembre c.a.

29 luglio 2018

CIRCOLARE LUGLIO 2018

Assemblea Diocesana 2018


 

24 Luglio 2018, dalle ore 18.30 presso Cantina Marramiero, a Rosciano

La “PRO LOCO di Rosciano il 24 luglio organizza l’evento dal titolo:  “STORIE DELLA MIA TERRA: LA PROTETTRICE DEI VIGNETI”. Percorsi tra Fede, cultura e tradizioni del territorio di Rosciano. L’evento avrà inizio dalle ore 18.30 presso la Cantina Marramiero.  Qui in allegato la locandina. Locandina 24 luglio

 


13 – 15 luglio 2018 – Serate degli Antichi Vestini a Cepagatti

Organizzata dagli Amici dell’Archeclub di Cepagatti, tra il 13-15 luglio, si svolgerà la nuova edizione dgli ANTICHI VESTINI, nella quale sarà presente anche la nostra Ass. culturale Villa Badessa con un angolo espositivo e momento di informazione della piccola ma unica OASI ORIENTALE di rito bizantino-greco in Abruzzo. Venite a trovarci…..e sarete stupiti dalle tante sorprese !!

 

 

 

 

 

 

 

 


AVVISO – La S.Liturgia domenicale in rito bizantino-greco a Villa Badessa

Si informa che la S. Liturgia domenicale in bizantino-greco  si celebrerà come di consueto alle ore 10.00; tuttavia, potrebbe essere anticipata nelle settimane future, su indicazioni del papas Mircea Coros, alle ore 9.00, per evitare le ore più calde alle persone meno giovani……Seguite gli aggiornamenti…………


NEWS Giugno 2018

ARTI UMANE in FESTA 30 Giugno – 1 Luglio 2018
Domenica 1 luglio, ore 17.00: Sfilata nel centro storico in abiti tradizionali arberesh accomapagnati dal Coro di Villanova e S.Teresa (Maestro Gabriele Di Pasquale)

Qui di seguito alcune immagini della sfilata….

 

 

            

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sabato 30 Giugno, ore 18.00 Presentazione del libro Storie della Storia d’Abruzzo dell’autore Camillo Chiarieri.

Riportare alla luce la storia comune degli abruzzesi in modo che, condivisa da tutti, possa essere fondamento per la costruzione di un Abruzzo unito e solidale, che dal suo passato tragga forza e conoscenza per affrontare il futuro.

 

 

 

 


12° Giroborgo Cepagatti e Villa Badessa – 2 Giugno 2018

Con circa 50 iscritti all’Evento organizzato da Rosella Rapattoni e Umberto Galli per il Gruppo Borghi D’Abruzzo capitanato dal fondatore Raffaele Di Loreto, visiteremo i borghi di Cepagatti e Villa Badessa (PE) due perle del nostro Abruzzo con la collaborazione delle Amministrazioni dei Comuni di Cepagatti e Rosciano (PE), guidati rispettivamente dall’Associazione “Archeoclub di Cepagatti” e dall’Associazione Culturale Villa Badessa dal Prof. Giancarlo Ranalli. Possiamo ammirare e riscoprire per i vicoli del centro storico “I MURALES” eseguiti da Mira Cancelli che ha voluto illustrare la storia del paese natale, le sue opere vogliono essere un omaggio alle nobili origini di Cepagatti ed un atto d’amore per il paese da parte di una delle Figlie più devote. La nostra guida non poteva essere altro che il preparatissimo Prof. Mario Camillo Nardicchia che durante il percorso avrà il piacere di mostrarci il suo personale piccolo museo. Terminato la visita di Cepagatti dopo il pranzo ci sposteremo con le proprie auto per andare a visitare la chiesa cattolica di Villa Badessa, una comunità Italo-Albanese l’unica presente in Abruzzo e che a distanza di quasi tre secoli conservano gelosamente la propria Fede e Liturgia originaria secondo il rito Greco-Bizantino. Tutto questo grazie alla collaborazione dell’Associazione culturale Villa Badessa e del Vice Sindaco del Comune di Rosciano (PE).  In allegato il programma.

Evento 12 Giroborgo

Programma Evento 2 Giugno 2018


28 Maggio – Visita dei corsisti dell’Università della Saggia Età 2018

Lunedì 28 maggio, alle ore 20,30, i corsisti dell’Università della Saggia Età (una trentina) saranno -unitamente a Camillo Sborgia e prof. mario Camillo Nardicchia – nella Chiesa di Villa Badessa per chiudere il corso, come ogni anno, nell’Oasi Orientale. Il tema dell’incontro sarà “L’Oriente in Occidente”. Le signore che frequentano il corso si impegneranno a fare dolcetti e salatini tipici di Cepagatti da gustare insieme alla Comunità badessana nel locale retrostante il Museo. Sarà l’occasione per un confronto di vari dolci tipici anche badessani e per un gemellaggio gastronomico, con sorpresa finale.


Notizie dall’Eparchia di Lungro (CS) – 14-17 Giugno 2018


NEWS Maggio 2018

 

Inaugurazione della mostra STORIA IN COMUNE, 16 maggio 2018

Il progetto “TERRA AUTENTICA. Viaggio alla scoperta dei Comuni dell’entroterra pescarese”, prevede anche la pubblicazione del catalogo e l’inaugurazione della mostra STORIA IN COMUNE, in data 16 maggio 2018. La Mostra rimarrà aperta fino al 26 Maggio.

 

Storia in comune: 22 comuni dell’entroterra pescarese in mostra alla Fondazione Pescarabruzzo

Mercoledì 16 maggio, alle ore 17:00 presso la sede della Fondazione Pescarabruzzo, nel cuore di Pescara, verrà presentato al pubblico un nuovo tassello del grande progetto Terra Autentica che coinvolge ben 22 Comuni della provincia di Pescara.

Si tratta della mostra storico documentaria e della pubblicazione del relativo catalogo “Storia in Comune. Viaggio alla scoperta dei Comuni dell’entroterra pescarese“, promossa dall’Associazione Culturale Civita dell’Abbadia con il coordinamento della Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Abruzzo e del Molise, e finanziata dalla Fondazione Pescarabruzzo. Il progetto ha visto inoltre la partecipazione dei Comuni di Brittoli, Carpineto della Nora, Castiglione a Casauria, Catignano, Civitaquana, Civitella Casanova, Corvara, Cugnoli, Farindola, Montebello di Bertona, Nocciano, Penne, Pietranico, Rosciano, San Valentino in Abruzzo Citeriore, Scafa, Serramonacesca, Tocco da Casauria, Torre de’ Passeri, Turrivalignani Villa Celiera e Vicoli, le Pro Loco di Carpineto della Nora, Catignano, Civitaquana, Civitella Casanova, Montebello di Bertona, Villa Celiera, l’Associazione Culturale Villa Badessa e con la collaborazione dell’Archivio di Stato di Pescara, del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, del Parco Nazionale della Majella, dell’Associazione Culturale Tutti Pazzi per Corvara e della Cooperativa Archivi e Cultura.

L’obiettivo è quello di promuovere la conoscenza del patrimonio archivistico comunale, meno noto rispetto a quello museale e monumentale, ma fondamentale per ricostruire la storia dei luoghi e ristabilire il primato dei documenti nella memoria collettiva. Il materiale esposto e quello riprodotto sul catalogo, sono solo un assaggio della ricchezza nascosta negli archivi.

Il taglio del nastro avverrà dopo una breve presentazione in cui interverranno la Vicepresidente della Fondazione Pescarabruzzo Nicoletta Di Gregorio, il Consigliere Regionale con delega a Cultura Luciano Monticelli, il Soprintendente Archivistico dell’Abruzzo e del Molise Elena Glielmo, il Direttore dell’Archivio di Stato di Pescara Carmela Di Giovannantonio, il presidente dell’Associazione Culturale Civita dell’Abbadia Antonio Alberto Longo, i Consulenti di Civita dell’Abbadia Stefania Di Primio, Annalisa Massimi e Camillo Chiarieri.

La mostra, realizzata con il patrocinio del Consiglio Regionale d’Abruzzo, dell’UNPLI della Provincia di Pescara e dell’Associazione Nazionale Archivistica Italiana, sarà visitabile fino al 26 maggio dalle 17:30 alle 20:00.

In allegato la locandina dell’evento e l’invito.

STORIA IN COMUNE INVITO 21.5×14.5 fr

STORIA IN COMUNE_locandina WEB

Notizie dall’Eparchia di Lungro (CS) – Festa dell’Ascensione e
Circolare S.E Vescovo Donato Oliverio

10 maggio 2018

VESCOVO DONATO CIRCOLARE MAGGIO 2018

Arberia “bashk” verso il I° centenario della istituzione della Eparchia di Lungro, nel 2019, che celebra il primo, più alto e solo riconoscimento “istituzionale” dell’unità degli italo-albanesi, ad opera della Santa Sede, il 13 febbraio 1919, che riconosce gli Arbereshe un “popolo” unito dalla Fede Cristiana e dalla lingua degli Antenati.

LOGHI Cosenza

20 maggio 2018 comunicato 1

 


1 Maggio 2018 – Lancio del formaggio su strada – 27°  edizione della RUZZOLA

Carissimi, vi informiamo che come da tradizione, a Villa Badessa il 1° Maggio 2018 si svolgerà la 27° edizione della Gara di Ruzzola, il lancio del formaggio (vero e ultrastagionato) su strada, dalle ore 15.00 !!

Anche quest’anno sarà intitolata alla Memoria di Antonio Campilii, un assiduo ed appassionato badessano, con il 16° Trofeo omonimo. Un grazie ai componento della famiglia, sempre a noi vicini (foto premiazione 2016). NON MANCATE ….

 


NEWS Aprile 2018

Bella riflessione del caro amico, Ing. Dario Stabile  (da Pietro Lanza, 23/4/2018)

“Per la salvaguardia del patrimonio culturale Arbëresh”! Bene, speriamo bene. Shalvaguardare un patrimonio culturale è bene, e il patrimonio culturale del popolo Arbëresh è da salvaguardare, perché è un patrimonio, perché è culturale, perché è di un popolo ed infine perché è Arbëresh. Ma non basta, c’è di più! E sì, perché ogni popolo ha un patrimonio culturale da salvaguardare, e, forse, se non avesse un patrimonio culturale non sarebbe addirittura individuabile come popolo. E, quindi, salvaguardare il patrimonio culturale di un popolo equivale a salvaguardare il popolo stesso. Ne deriva che il popolo Arbëresh, quando salvaguarda il suo patrimonio culturale, lavora, agisce, opera per la sua salvaguardia come popolo. C’è di più, dicevo, non basta. Basterà a voi Arbëreshe, salvaguardare il vostro patrimonio culturale, il vostro patrimonio di popolo. A me non basta, a nessuno che non sia arbëresh, dovrebbe bastare. Perché c’è di più, voi avete di più, voi siete di più. Titolerei così: “Per la salvaguardia Arbëresh, patrimonio culturale”! Sembrerebbe la stessa cosa ma non lo è. Mi spiego, o meglio, tento. La cosa, il patrimonio da salvaguardare, non è solo la cultura dell’Arbëria, ma l’Arbëria come cultura. Cioè, mentre il patrimonio culturale di un popolo sono tutti gli aspetti culturali del popolo, ciascun aspetto con la sua particolarità (vale per gli Arbëreshe come per tutti gli altri popoli), voi siete cultura, perché è l’unione, la somma di tutte le componenti culturali, il loro insieme ad essere un patrimonio. È il loro insieme perché contiene ciò che nessun altro popolo esprime in sé: la durata! Il vostro patrimonio è essere Arbëresh, e lo dovete salvaguardare, ma ANCHE il vostro essere Arbëresh È PATRIMONIO, e non lo dovete salvaguardare voi, solo voi, perché non è solo vostro: è di tutta l’umanità!


 

7° Sfida della Zucca Gigante, a Metro e Stravagante 2018

Carissimi appassionati dell’ORTO, della TERRA, della NATURA…………Vi informiamo che siamo pronti per raccogliere le iscrizioni e la consegna dei semi di numerose varietà di zucche che parteciperanno alla 7° Sfida in programma a Villa Badessa, domenica 23 settembre 2018. Pertanto, molte sorprese tra i semi di varietà nazionali super-selezionati e commestibili (Marina di Chioggia, Lunga di Napoli, Moscato di Provenza,..) e altre ancora (Luffa, Turbante, Ornamentali, ecc….); inoltre alcune varietà rare di sementi di zucche estere (Canada) super-giganti…..

NON PERDETE TEMPO quindi, contattateci direttamente (tel. 388 1655479 oppure via mail: info@villabadssa.it).

 

 

 

 

poster Zucche 2018

 


Domenica 8 Aprile 2018, ore 18.30  – Processione della MADONNA DELLA FONTE

La prima domenica dopo la S. Pasqua, a Villa Badessa, per tradizione si celebra la S.Processione della “Madonna della Fonte” !!

Nel rito greco-bizantino, a Villa Badessa, si porta in processione una icona sacra che raffigura la “Madre di Gesù”, fonte di vita, sorgente di acqua !!

Dalle 18.30, i fedeli prima riuniti nella chiesetta di S.M. Assunta, portano in processione per il centro storico del “villaggio” l’icona sacra, per giungere dopo un cammino di circa 400 metri, all’antica fontana di Almirinda, in località Pian Martello o secondo altri in C.da Felicione.

Sono numerosi i momenti di intenso raccoglimento e di riflessioni su stili di vita di un tempo, quando ad esempio, l’acqua per gli usi di casa, si andavano a prendere giornalmente con la conca !!  Ecco una foto fine anni ’50 che testimonia la quotidiana pratica con le conche in testa  (Nella foto a disposizione di Valentina Polylas, sono presenti fra l’altro la signora Flora D’Attanasio e il piccolo Piero Polylas, figlio anche di Giovanni).


 

Notizie dall’Eparchia di Lungro (CS) – Circolare del Vescovo, Aprile 2018

VESCOVO DONATO CIRCOLARE APRILE 2018


550 anni dalla morte dell’eroe G. C. Skanderbeg

comunicato 6 aprile 2018

locandina 6 aprile 2018


2 Aprile 2018 – Turisti nel “villaggio” badessano – ASSOCLUB, coordinati dal Presidente Bruno Rossi

 

 

 

 

 

 

 

 


S.Pasqua 2018 – Visita alla chiesetta di S.M.Assunta

Numerosi turisti-fedeli hanno fatto visita alla piccola comunità arberesh di Vila Badessa, sia partecipando ai riti greco-bizantini della Santa Resurrezione (dalle ore 7.00 del mattino), sia nel pomeriggio; riportiamo uno scatto salutando in particolare Giulia e Giuseppe, da Roma.  Grazie ……

 

 


S. Pasqua:  Christòs anèsti!   Alithòs anèsti!

Cristo risorto è la nostra Pasqua:  Christòs anèsti!   Alithòs anèsti!

Pasqua

1 Aprile 2018 – La Liturgia della S. Pasqua, inizia alle 7.00 del mattino – Villa Badessa

Dalle 7.00 di domenica 1 aprile 2018, a Villa Badessa, Oasi Orientale di rito greco-bizantino, gli eventi liturgici culmineranno con la Santa Pasqua, come tradizione, con la celebrazione della Resurrezione del Nostro Signore di buon mattino.

La SS. Liturgia prevede l’Ufficio della Resurrezione  e Mattutino; a seguire la Liturgia di S.Giovanni Crisostomo. La Liturgia è arricchita da canti del coro parrocchiale ancora in lingua greca, in un contesto unico per la presenza alle pareti interne di oltre 70 icone sacre di pregevole fattura, datate tra il XVII-XIX secolo.

Al termine, scambi di auguri, uova rosse, pane benedetto e grano bollito aromatizzato con spezie orientali !

 

 



 

NEWS Marzo 2018

Allestimento del S.Sepolcro di Gesù


La S.Liturgia della S. Pasqua 1 Aprile 2018, inizia alle 7.00 del mattino – Villa Badessa

A Villa Badessa, Oasi Orientale di rito greco-bizantino, gli eventi liturgici nel corso della Settimana Santa, culmineranno con la Santa Pasqua, come tradizione, con la celebrazione della Resurrezione del Nostro Signore di buon mattino, dalle 7.00 di domenica 1 aprile 2018 !!

La SS. Liturgia prevede l’Ufficio della Resurrezione  e Mattutino; a seguire la Liturgia di S.Giovanni Crisostomo. La Liturgia è arricchita da canti del coro parrocchiale ancora in lingua greca, in un contesto unico per la presenza alle pareti interne di oltre 70 icone sacre di pregevole fattura, datate tra il XVII-XIX secolo.

Qui di seguito il programma liturgico dell’intera Settimana Santa a Villa Badessa 2018.

  • Grande e Santo Lunedì: ore 9.00 Vespro e liturgia dei Presantificati; ore 17.30 Ufficio del Minfios (Orthros del martedi mattina) e Confessioni;
  • Grande e Santo Martedi‘: ore 9.00 Vespro e liturgia dei Presantificati; ore 17.30 Ufficio del Minfios (Orthros del mercoledì mattina) e Confessioni;
  • Grande e Santo Mercoledì: ore 9.00 Vespro e liturgia dei Presantificati; ore 17.30 Ufficio del Minfios (Orthros del giovedì mattina) e Confessioni;
  • Grande e Santo Giovedì: ore 9.00 Vespro e liturgia di San Basilio il Grande; ore 18.30 Akoluthia Ton Aghion Patios (Ufficio delle Sante Sofferenze);
  • Grande e Santo Venerdì: ore 9.00 Ufficio delle Grandi Ore: Ora Prima e Vespro; ore 18.30 Mattutino e Processione con l’Epitafio (Immagine di Gesù Morto);
  • Grande e Santo Sabato: ore 9.00 Vespro e liturgia di San Basilio il Grande.
  • SANTA E GRANDE DOMENICA DI PASQUA – La Resurrezione di GESU’ CRISTO ore 7.00 Ufficio della Resurrezione e mattutino; segue Liturgia di San Giovanni Crisostomo; ore 18.00 Vespro con il Vangelo in diverse lingue.
  • Vespro e Lettura del vangelo in diverse lingue, ore 17.00.

 

 


 

Vi proponiamo un evento culturale da non perdere: Sabato 24 marzo, ore 17.00 presso Libreria De Luca, Via De Lollis, Chieti.



 

“a papà”,  di Valentina Polylas   (Festa del papà, 19 Marzo 2018)

C’era e c’è, vicino Pescara, un paese dove l’Occidente ha accolto l’Oriente in un tempo ormai lontano. 18 famiglie provenienti dall’Epiro, da Corfù e dall’Albania che, in cambio della fedeltà ai Borboni, avevano avuto la possibilità di ricominciare con una chiesa, qualche casa e una sola lunga strada. C’era un paese, ancora 40 anni fa, dove quelli che venivano da fuori li chiamavano “Latini“, a sottolineare che 200 anni di insediamento a volte sono pochi per dimenticare la propria storia.

C’era e c’è, vicino Pescara, in questo paese, un cimitero dove gli ortodossi guardano il sole sorgere e i latini tramontare. Alla sinistra di questo cimitero c’è la mia famiglia, sepolta ad Ovest per guardare ad Est.

C’era una giovane donna dalle gambe lunghe, in questo paese, Flora la bella. Si sposò con Giovanni un vero signore, di rango e di animo, che la lasciò sola molto presto in una città troppo grande per lei. C’era un bambino, in questo paese, Piero, che era nato nella grande città. E se la storia fosse andata come sarebbe dovuta andare, avrebbe parlato con accento romano, frequentato i migliori salotti e forse visitato poche volte l’Abruzzo. Ma questa storia è difficile da raccontare, Piero il suo papà lo perde a 3 anni. Ricorderà di lui solo le braccia che si levano verso il soffitto mentre gli sembra di volare in cielo, o una mano che per farlo ridere lo cosparge di schiuma da barba con un pennello grande quanto la sua faccia. C’era un paese, vicino Pescara, dove tanti bambini vivevano, giocavano, lavoravano la terra e tenevano a bada gli animali. Piero era il signorino di questo paese, perché sapeva dire “Buongiorno” e aveva le scarpe. Se, in questo paese, Piero, che abitava lì vicino, si presentava per andare a trovare i suoi nonni, tutte le madri si scapicollavano per dare un contegno ai propri figli. “E’ arrivat’ lu fij’de Flora“. Per vedere RinTintin, tra l’altro, non possiamo sfigurare. C’era un papàs, in questo paese, Oreste, nato a Botosani, città dell’eclettismo musicale della Romania, da una coppia di concertisti. Papàs Oreste si prese a cuore l’educazione di Piero, suo nipote, in un tempo in cui era normale avviare i giovanissimi al latino e al greco. Anche Oreste morì presto e Piero, tra una suonata di chitarra e l’altra, si chiese per tutta la vita come sarebbe stata la sua esistenza se il destino fosse stato generoso e avesse offerto allo zio prete più tempo per prendersi cura di lui. C’è ancora un libro, a Bruxelles, con un bigliettino nascosto nelle pagine che dice “Studia bene. Lo zio prete“.

C’era, vicino Pescara, un paese intriso di storia ma anche un po’ di miseria. E così, a poco a poco, tutti sono andati via. Via gli ortodossi, via i latini, via Flora la bella, che ogni tanto tornava per cantare la messa in greco, e via Dante suo fratello sposato con una marchigiana. E poi Piero e Alberto e altri ancora.

Ed è una storia triste questa, ve l’ho detto, perché non c’è più Flora, mia nonna, non c’è più Giovanni, mio nonno, non c’è più Piero, mio padre.

C’è qualcosa che resta, però, in questa storia. È il paese vicino Pescara, Villa Badessa. E c’è una ragazza che vive a Bruxelles ma che è nata respirando e amando il suo passato. Che ha cercato da sempre di ricucire esistenze, legami e amori. Una ragazza che a forza di cercare tanti anni fa è arrivata fino in Grecia. Ci sono delle foto prese con una Kodak che ha immortalato il Giappone durante la seconda guerra mondiale, le processioni di Villa Badessa, Piero che giocava nei giardinetti romani e questa ragazza appena nata, negli anni 80.

C’era la Kodak del nonno Giovanni, e c’è ancora. C’è Valentina che ha ascoltato con attenzione per anni le storie di tutti. E forse tante cose non le sa, però molte altre le può raccontare, perché Valentina gioca a fare l’attrice e gli attori devono raccontare. E c’è un’associazione http://www.villabadessa.it/ fatta di badessani ,sparsi per il mondo e l’Italia, che questo paese se lo portano nel sangue e stanno ricreando una nuova comunità di latini e di ortodossi, lontani eppure vicini.

C’è una figlia, Valentina, che oggi, festa del papà, sa benissimo che suo padre non è ovunque ma è dentro di lei. Una figlia che sa, nonostante il dolore, che ogni storia merita di essere ricordata, amata e raccontata. Questo racconto è per voi che guardate il sole sorgere. E’ per te, papà, che manchi ogni singolo giorno. Amin

Grazie Valentina, ci hai commosso !!

Villa Badessa, Matrimonio di Flora e Giovanni, 1951

 

 


Assemblea ordinaria 2018 – Convocazione dei Soci, sabato 17 Marzo, ore 20.00

Il Consiglio direttivo dell’ass culturale Villa Badessa comunica che l’Assemblea ordinaria dei soci è fissata per Sabato 17 MARZO 2018, alle ore 20.00 in prima convocazione con cena sociale ed alle ore 21.30 in seconda convocazione, presso la braceria Malè, in c.da Bosco a Villa Badessa, per discutere e deliberare sul seguente O.d.G.:

 -Discussione ed approvazione bilancio consuntivo 2017; – Programma attività anno 2018; – Varie ed eventuali.

Il Consiglio direttivo invita tutti i soci a partecipare responsabilmente all’assemblea per l’importanza che questa riveste e, con l’occasione, ricorda che ogni socio può rappresentare un altro socio (in regola con il pagamento della quota sociale), purché provvisto della delega scritta.

assemblea2018-volantino 1


 

Notizie dall’Eparchia di Lungro (CS) – 8, 11, 18 e 25 Marzo 2018

25 marzo 2018

18 marzo 2018

11 marzo 2018

La donna è una cetra che canta la vita…TUTTI I GIORNI!

Qui di seguito la Circolare di Marzo 2018 di S.E. Mons. Donato Oliverio, Vescovo dell’Eparchia di Lungro (CS):

VESCOVO DONATO CIRCOLARE MARZO 2018

 


Venerdi 2 Marzo 2018, ore 18.00 c/o Fondazione Pescarabruzzo – Pescara

Carissimi, l’Associazione culturale Villa Badessa e l’Amministrazione comunale di Rosciano hanno aderito al progetto TERRA AUTENTICA sostenendolo e contribuendo in modo significativo: ecco i primi risultati …..

 

Presentazione progetto TERRA AUTENTICA. Viaggio alla scoperta dei Comuni dell’entroterra pescarese.

Presso la sede della Fondazione Pescarabruzzo di Pesdaea, si è tenuta la presentazione del progetto “TERRA AUTENTICA. Viaggio alla scoperta dei Comuni dell’entroterra pescarese”. Alla presentazione, erano presenti moltissimi amministratori, soci e cittadini che hanno sostenuto e condiviso l’iniziativa di promozione e valorizzazione turistica: è ststa presentatae descritta una guida cartacea, un calendario di eventi già previsti nel corso del 2018 e la innovativa APPlicazione  per dispositivo mobili e PC portatili Terra Autentica”.

Ricordiamo che il progetto è stato coordinato dall’Associazione Culturale Civita dell’Abbadia – Alberto Longo

Saluto dei Sindaci, degli amministratori ecc

INVITO PRESENTAZIONE TERRA AUTENTICA

 

 


NEWS Febbraio 2018


 

Riceviamo e Comunichiamo

Grande fermento a Villa Oliveti Rosciano con le numerose iniziative ASC “VOLONTARIATO TRA ARTE NATURA E ARTIGIANATO”

L’Associazione ASC Arte Suoni Colori,  risultata vncitrice del Bando 2017 del Csv Centro Servizi Volontariato di Pescara, con il progetto  “VOLONTARIATO TRA ARTE NATURA E ARTIGIANATO” laboratori di Arte creativa e manuale che si svolgeranno presso il centro ESPLORATORIO nell’ex scuola elementare di Villa Oliveti Rosciano.

ASC comunicato 2018


Notizie dall’Eparchia di Lungro (CS) – Febbraio 2018

Qui di seguito varie NOTIZIE:

1.il foglietto liturgico di Domenica 11 e 17 febbraio;

2. locandina su Teatro in lingua arbereshe a Cosenza, 11 e 18 febbraio;

3. la Circolare di Febbraio 2018 di S.E. Mons. Donato Oliverio, Vescovo dell’Eparchia di Lungro (CS).

11 febbraio 2018

Invito 18 febbraio 2018

locandina 11 e 18 febbraio 2018

Circolare del Vescovo Donato, febbraio 2018

Letture Bibliche nelle ufficiature della Grande Quaresima della Chiesa Bizantina


2 Febbraio, ore 14.30 – Villa Badessa in collegamento con TV-Radio di Tirana

Su indicazione ricevuta in settimana dell’amico Luan Alluli, Presidente dell’Associazione degli albanesi di Pratola Peligna, venerdi 2 febbraio, dalle 14.30, dall’abitazione della nostra socia Antonietta Blasi, si è effettuato un primo collegamento audio-video con la Radio-Televisione di Tirana, a copertura nazionale.  Infatti, mediante l’uso di un PC e il soft Skype, la redazione della radio-TV albanese ha potuto porre domande ai rappresentanti della comunità badessana: la stosia, la popolazione oggi, la lingua arberesh, le tradizioni ancora vive, i progetti svolti negli ultimi anni, le ricerche effettuate e le pubblicazioni ottenute..e se anche in lingua albanese.

Il collegamento e lo scambio di informazioni è durata oltre 30 minuti e la qualità del collegamento è stato soddisfacente. La promessa ricevuta a conclusione, è ststa quella di aver avviato un nuovo “ponte” di scambio di informazioni con la “madre Patria” e cje pertanto potranno esere previsti altri collegamenti radio-TV da Villa Badessa verso Tirana e non solo, dove verranno esposti temi specifici della comunitò badessana, quali:  l’abito tradizionale arberesh, i cibi e le tradizioni,  la chiesa e le icone sacre, il rito….

 


Calendario delle Giornate di Valutazione organizzate da Bonhams a Roma

Riportiamo qui di seguito il Calendario delle Giornate di Valutazione organizzate dalla Casa d’Aste Bonhams a Roma nel mese di febbraio. Su appuntamento, gli esperti saranno a disposizione per valutazioni gratuite e confidenziali. In Via Sicilia 50, 00187 – Roma

Tel. 06 485900 emma.dallalibera@bonhams.com

febbraio 2018
1 Orologi da Polso e da Tasca
6 Arte Cinese
7 Pendoleria e Orologi d’Arredo
8 Ceramiche Europee
9 Ceramiche Europee (Napoli)
9 Vini
13 Gioielli (Firenze)
14 Gioielli
14 Automobili da Collezione
15 Dipinti del Secolo XIX
16 Arti Decorative del Secolo XX
20 Arte Contemporanea
21 Stampe, Grafica e Multipli d’Artista
22 Dipinti Antichi
27 Whisky
28 Arte Russa


 

 

NEWS Gennaio 2018

CALENDARIO INIZIATIVE dell’Associazione culturale VILLA BADESSA nel 2018

Cari Amici, qui di seguito cliccando su Iniziative 2018, troverete un elenco di attività che verranno promosse dall’Ass. culturale Villa Badessa nel corso del nuovo anno 2018; è opportuno segnalare che tuttavia le date di taluni eventi all’aperto, potranno subire variazioni legate a condizioni metereoogiche non favorevoli. Invitiamo pertanto gli interessati a verificare e chiedere conferma anche rimanendo aggiornati sui nostri canali di comunicazione..(sito web, mail, telefono, facebook..)

Iniziative 2018


Come è cambiata l’Albania dal 2015 – Novità politico-amministrative

Al fine di dare seguito al progetto di Gemellaggio tra Villa Badessa e Piqeras, è bene tener conto della nuova situazione ed organizzazione amministrativa; pertanto, nel pdf allegato si riportano le novità principali:

 

Albania oggi 2018


Iniziative per il 550° anno dalla morte dell’eroe Giorgio Kastriota Skanderbeg – Cosenza 25 Gennaio 2018

Il Concilio di Firenze – Conferenza di Padre Roberto Giraldo. Giovedì 25 gennaio 2018, ore 16.30 presso il Seminario Eparchiale “Italo – Greco – Albanese”, via Paparelle, 16 – Cosenza.

I fedeli italo – albanesi dell’Eparchia di Lungro, in cammino verso il I centenario, sono i discendenti dei profughi, che dopo la morte di Skanderbeg nel 1468, per poter rimanere in vita, liberi e cristiani, dovettero dolorosamente abbandonare la Madre Patria e giunsero nelle Terre del Meridione italiano dove furono benevolmente accolti e integrati nella Chiesa Cattolica, come isola orientale, a seguito del Concilio di Firenze. Da allora ai nostri giorni, da quasi sei secoli, gli Arbëreshë manifestano la bellezza della Chiesa che respira con i suoi due grandi polmoni, dei cristiani uniti visibilmente, nella differenza delle tradizioni, condivise per l’arricchimento reciproco e per la maggior gloria di Dio.


Iniziative per il 550° anno dalla morte dell’eroe Giorgio Kastriota Skanderbeg – Cosenza 14 e  17 gennaio 2018

Domenica 14 gennaio 2018, presso il Seminario Maggiore Eparchiale Greco.Albanese, a Cosenza, si è tenuta dalle ore 17.00, il Concerto dal titolo: I canti tradizionali italo-albanesi del cuore e della memoria.

Domenica 14 gennaio 2018

(notizie ricevute da Protosincello – Vicario Generale e Moderatore della Curia, Protopresbitero Pietro Lanza).

In ricordo di Giorgio Castriota SKANDERBEG

Nel 550 anniversario della morte di Giorgio Castriota Skanderbeg è ricordato da cristiani, come anch’egli era, tanto da essere stato definito “Atleta di Cristo”, pregando per lui, come facciamo per le persone a noi care.

Da Arbëresh lo abbiamo ricordato, come intrepido difensore della libertà della sua Patria e dell’unità del suo popolo, deponendo un omaggio floreale al suo busto, che guarda rivolto ad Oriente, posto in uno dei luoghi più belli e significativi di Cosenza, dove i due fiumi che attraversano la Città diventano un’acqua sola e invitano all’unità, unità tra gli uomini per una vita pacifica e degli uomini con Dio per la pienezza del bene di tutta l’umanità e dell’intero universo  (Messaggio ricevuto da Protopresbitero Pietro Lanza, Vicario Generale e Moderatore della Curia, Lungro – CS).

monografia su Skanderbeg

 

 

 


 

Nel 2018 vedremo la neve?

Questa è la domanda più frequente che sorge spontanea in questi primi giorni del 2018, ricordando lo stesso periodo dell’anno scorso qundo si spalava la neve caduta abbondante in poche ore anche a Villa Badessa…Qui di seguito 2 scatti della strada provinciale 602 imbiancata (foto di Roberto Faieta, 04/01/17).

 

 


6 Gennaio 2018 EPIFANIA
Auguri dall’Eparchia di Lungro (CS) con il nuovo Calendario 2018 (IMEROLOGHION 2018)

Vi ricordiamo che la S. Liturgia domenicale e per la festività di sabato 6 Gennaio 2018, cioè dell’EPIFANIA, in rito greco-bizantino a Villa Badessa ha inizio alle ore 10.00 nella piccola e unica chiesetta di S Maria Assunta, nel centro storico.

La festa del 6 gennaio, in cui si commemora il battesimo di Gesù Cristo nel Giordano, nella Chiesa bizantina, viene liturgicamente chiamata Teo-fania (manifestazione di Dio), ma anche il termine Epi-fania (manifestazione dall’alto) vi trova riscontro e uso. Il Synaxàrion indica: “Il 6 di questo mese di gennaio celebriamo le Sante Teofanie del Signore Dio e Salvatore nostro Gesù Cristo”. Viene usato il plurale ‘le Sante Teofanie’ (ta Hàghia Theophàneia) le Manifestazioni di Dio. Dio in realtà si è manifestato nella incarnazione e nascita secondo la carne del Verbo, e si è rivelato come Trinità, Dio Uno e Trino: Padre, Figlio e Spirito Santo.

Il Battesimo di Gesù nel fiume Giordano, che commemoriamo in questo giorno, ci ricorda che lì “si è manifestata” la Santa Trinità che noi “veneriamo”. L’Apolytìkion del giorno contiene gli elementi essenziali della festa della Teofania. L’inno canta:

“Al tuo battesimo nel Giordano, si è manifestata l’adorazione della Trinità; la voce del Padre ti rendeva infatti testimonianza, chiamandoti ‘Figlio diletto’, e lo Spirito in forma di colomba confermava la sicura verità di questa parola, O Cristo Dio che ti sei manifestato, e hai illuminato il mondo, Gloria a te”.
 La Santa Teofania del Signore Dio e Salvatore nostro Gesù Cristo

Qui di seguito il NUOVO CALENDARIO 2018 come regalo-augurio dall’Eparchia di Lungro e la Circolare di Gennaio 2018 del Vescovo S.E. Mons. Donato Oliverio:

Imerolghion 2018

Circolare del Vescovo Donato, gennaio 2018


 

Augurissimi per il Nuovo Anno 2018 –  Insieme, condividendo

Cari Soci, cari Amici,

siamo già proiettati nel Nuovo Anno 2018! La nostra associazione, l’Associazione culturale Villa Badessa, anche nel corso dell’ultimo anno, è risultata viva, attiva e concreta: un grazie a tutti voi che insieme, avete reso possibile il raggiungimento di importanti obiettivi non sempre senza qualche difficoltà. Del resto, è una ulteriore riprova delle capacità di operare in sinergia, fin dal 1991, anno di fondazione, ad oggi, in un percorso con più di 80 soci.

Ma sono ben oltre, se consideriamo coloro che hanno sostenuto e sostengono la nostra associazione a vario titolo, con propri progetti, idee, entusiasmo, come tutta l’équipe di LEM-Italia, del CATA, di AELMA, dell’ArcheoClub sez. di Cepagatti, IMAGO Project e non solo…! Un grazie sincero a tutti Voi ! Grazie a ciascuno di voi per aver deciso di darci una mano, per arricchire con elevata professionalità ogni progetto e iniziativa, indipendentemente dal soggetto proponente, avendo sempre come finalità il recupero, la difesa e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di Villa Badessa, Oasi Orientale di rito greco-bizantino.

Siamo già nel nuovo anno 2018 e nuove sfide insieme ci aspettano!! Sono ancora numerosi i progetti da concludere e da avviare ex-novo e siamo convinti che, continuando a credere che insieme sia possibile, verranno realizzati.

Contiamo su di Voi, vi aspettiamo per un altro anno di condivisioni!

Marina e Claudia, in abiti arberesh di Villa Badessa, vi augurano un buon inizio di NUOVO ANNO 2018

 


Capodimonte e Real Fabbrica ferdinandea – L’Oro di Napoli e Villa Badessa all’asta a Londra

Della collezione Fiordaliso andata all’asta a Londra il 7 dicembre dalla casa d’aste Bonhams (www.bonhams.com), oltre al lotto 63 già descritto tra le NEWS a fine dicembre, sono andati all’asta anche altri 2 lotti, il lotto 55 ed il lotto 60, qui di seguito riportati:

Il  Lotto 60 è stato aggiudicato per l’importo di 4.500 euro un set di 6 tazzine e piattini da caffè dorate (Napoli, Real Fabbrica Ferdinandea, datate 1800-1805) tra le quali è presente in un piattino (al centro) una immagine dipinta con una coppia uomo-donna in abiti arbereshe tipici di Villa Badessa.

Infine, il Lotto 55, è stato aggiudicato per l’importo di 7.750 euro composto da un vassoio, un piattino e tazza, brocca da latte e zuccheriera con coperchio (Napoli, Real Fabbrica ferdinandea, datate 1790-1800); nel piattino (a sinistra nella foto) è presente l’immagine dipinta di una coppia uomo-donna in abiti arbereshe tipici di Villa Badessa.

Il bel catalogo illustrato completo della Collezione FIORDALISI è consultabile al seguente pdf e video di presentazione:

Asta Fiordalisi 2017

https://www.bonhams.com/video/24998/

 



 

 

 

SpainEnglish SU