menu +

2019

NEWS 2019


NEWS Settembre 2019
Domenica 22 Settembre – 8° Sfida della Zucca Gigante, a Metro e Stravagante 2019

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE DI VILLA BADESSA insieme al COMITATO FESTA Organizzano l’ 8° SFIDA DELLA ZUCCA GIGANTE!! PREMIAZIONI, FOTOGRAFIE, TOMBOLATE IN ABRUZZESE E ARBERESHE, SCAMBIO DI SEMI, BARZELLETTE, MUSICA E TANTO ALTRO! SPETTACOLI DI MAGIA PER GRANDI E PICCINI CON IL MAGO MISTERIUS!
STAND GASTRONOMICI A BASE DI ZUCCA, BEVANDE E TANTO ALTRO!
NON POTETE ASSOLUTAMENTE, MANCARE!!!
INGRESSO GRATUITO

manifesto Zucche 2019

NON MANCATE e portate con voi figli e nipotini !

 

 

 

 

 

 


18 Settembre – Visita del Patriarca di Costantinopoli “Bartolomeo I“, all’Eparchia di Lungro (CS)

Un evento importantissimo attende il ns Vescovo Mons. Donato Oliverio nell’accogliere il Patriarca Ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I (dalle 16.00). L’incontro si terrà in Episcopio mercoledì 18 settembre presso la sede eparchiale di Lungro (CS) e giovedì 19 settembre presso la Cattedrale dell’Archiropita a Rossano (ore 10.00).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

https://www.vaticannews.va/it/chiesa/news/2019-09/storica-visita-di-bartolomeo-a-lungro.html

Bartolomeo I


 7 e 8 Settembre – Villa Badessa in Festa

Programma religioso:

Sabato – ore 10.00 Liturgia bizantino-greca di S.Giovanni Crisostomo;

Sabato – ore 18.30 Vespro della Natività della Madre di Dio.

Domenica – ore 10.00 Liturgia solenne della Natività della Madre di Dio in onore di S.Maria Assunta Odigitria;

Domenica – 0re 18.30 Processione con l’icona Odigitria in onore di S.Maria Assunta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Liturgia greco-bizantina domenicale, dalle ore 10.00

Si informa che da domenica l Settembre 2019, la liturgia domenicale a Villa Badessa nella chiesetta di S.M. Assunta tornerà a celebrarsi dalle ore 10.00 (invece che dalle 9.00 come durante l’estate anticipat per le temperature elevate …).


NEWS Agosto 2019

15 Agosto – BUON FERRAGOSTO a tutti voi

Carissimi Soci, in occasione dell’iminente festività di Ferragosto, oltre che dell’Assunzione di S.M. Assunta, vi auguriamo di trascorrere una giornata in serenità, pace e gioia con chi desiderate !!


 

 


Sabato 10 Agosto – TERRA AUTENTICA a Villa Badessa

Sabato 10 agosto, Rosciano e Villa Badessa saranno tappa della nuova edizione del Tour TERRA AUTENTICA 2019. Ritorna infatti la carovana di Terra Autentica sul nostro territorio: nel pomeriggio è in programma una visita al centro storico di Rosciano e poi a seguire a Villa Badessa (chiesa di rito bizantino-greco e Museo); un aperitivo cenato proposto dall’Ass. culturale locale per poi dalle 21.30 assistere ad una serata con Camillo Chiarieri, scrittore, storico, narratore, che racconterà una storia d’Abruzzo a Stelle e Strisce“, tra musica e canti. Vi aspettiamo numerosi ..!! Rimarrete stupiti piacevolmente dalle numerose sorprese che la piccola “Oasi di rito bizantino-greco” conserva viva ancora oggi, UNICA in Abruzzo.

Qui di seguito la locandina dell’evento c/o ex-Asilo in Via Case Vecchie 1, a Villa Badessa fraz. di Rosciano.

Per adesioni, visitare il sito web di Terra Autentica  (www.terrautentica.it)


NEWS Luglio 2019

 


Preti sposati anche in Italia: il caso della Chiesa greco-cattolica ucraina

Qui di seguito il link su un articolo apparso il 20 luglio 2019 sulla rivista Aleteia, che recita:

In Italia è stata ufficialmente inquadrata dal Papa come Esarcato Apostolico. Conta 70mila fedeli

Preti sposati anche in Italia: ma solo se greco-cattolici di rito bizantino. È quanto sarà possibile d’ora in avanti grazie alla decisione presa da Papa Francesco che ha dato forma istituzionale alla presenza della forte comunità di fedeli ucraini greco-cattolici inquadrata ora in un Esarcato apostolico (una sorta di grande diocesi che comprende tutto il territorio italiano).

Ad oggi, secondo il Vaticano, i fedeli ucraini residenti in Italia sono circa 70 mila, suddivisi in 145 comunità assistite da 62 sacerdoti. L’amministratore apostolico è il cardinale Angelo De Donatis, vicario del pontefice per la diocesi di Roma (Lettera43, 16 luglio).

Preti sposati anche in Italia: il caso della Chiesa greco-cattolica ucraina

 


Liturgia greco-bizantina domenicale ore 9.00

Si informa che dal mese di Luglio, la liturgia domenicale a Villa Badessa nella chiesetta di S.M. Assunta si terrà dalle ore 9.00 (invece che dalle 10.0) per le temperature elevate estive.

 

 6 e 7 Luglio – Arti umane in Festa 2019 e Tra Oriente e Occidente

Domenica 7 Luglio dalle 19 alle 21.00

VILLA BADESSA incontra CASALVECCHIO DI PUGLIA

Due paesi che hanno in comune la tradizione Arbëreshë. Ci saranno balli, canti, degustazioni di piatti tipici, sfilate e visite guidate al Museo e alla Chiesa di Villa Badessa. A seguire dalle 21:00 cover di Rino Gaetano “RINO E GLI ALTRI” con stand gastronomici e birra artigianale!  Tradizioni e Cultura con Tanto divertimento e stand Espositivi dell’artigianato! Non MANCATE !!!

 


NEWS Giugno 2019
 Riceviamo e Pubblichiamo dagli Amici di LEM-Italia la Newsletter Maggio-Giugno 2019

L’11 maggio 2019, durante la XIIa edizione del Festival Ethnoi svoltasi a Pesco Sannita (BN), è stato proiettato il docufilm su Villa
Badessa di Rosciano (PE), realizzato da LEMItalia unitamente ad AELMA (Archivio Etnolinguistico e Musicale Abruzzese), dal
titolo Memorie di una Migrazione. Una comunità arbëreshe in Abruzzo, a cura di Silvia Pallini e Domenico Di Virgilio.

Qui di seguito la Newsletter completa.

Newsletter LEM-Italia_94-95_Mag-Giu 2019

 


NEWS Maggio 2019

Carissimi, l’adesione all’incontro con papa Francesco a Roma è stato grande: il bus da 54 posti è TUTTO ESAURITO !!

Per entrare nell’aula Paolo VI (Sala Nervi) non è richiesto il biglietto; è necesario fare i controli di rito; l’appuntamento è alle 9.30 sotto il colonnato di sinistra guardando la Basilica di S.Pietro.


Guida turistica 2018 di PIQERAS a cura di Miho Gjini


Integrazione, la breve storia di una ex ragazzina albanese immigrata che punta al Parlamento europeo

Un esempio di come i processi di crescita e di cittadinanza siano possibili nell’Italia dei “decreti sicurezza” e dei porti chiusi di ANNA MARIA DE LUCA (articolo tratto da R.it del 4 magio 2019).

COSENZA – Sebbene il flussi migratori dall’Albania verso l’Italia siano stati i prodromi del fenomeno più generale dell’immigrazione nel nostro Paese, vale la pena a volte ricordare alcune storie di integrazione ben riuscite, per riflettere sul futuro che spetta a molti dei giovani immigrati che, tra mille difficoltà, nell’Italia dei “decreti sicurezza” e dei porti chiusi, cercano un posto in Europa dove immaginare il loro avvenire. Ecco dunque la storia di un’immigrata dall’Albania che si chiama Geri Ballo, 34 anni, già console presso l’ambasciata del suo Paese a Roma, ma soprattutto da anni impegnata tra le minoranze etniche nelle comunità Arbreshe di albanesi nell’Italia meridionale e grande esperta di diaspore. Oggi è fra i candidati al Parlameno Europeo per il Pd, anche se questo risulta addirittura secondario rispetto alla sua più complessiva esperienza d’integrazione.

Qualche passo indietro. Siamo in Albania. Anni Ottanta. Il regime impedisce i contatti con l’estero, radio e tv di altri Paesi sono vietate. “Mia madre – racconta Geri – era riuscita a trovare il modo di intercettare le frequenze televisive con un aggeggio rimediato non ricordo come. Fu cosi che riuscimmo a vedere di nascosto la Rai. Ascoltavamo per ore, sperando di sentire qualcuno che dall’Italia parlasse della nostra situazione in Albania, ma non è mai accaduto. Ad un certo punto, quell’Italia che sembrava irraggiungibile c’è apparsa un poco più vicina: un giornale albanese con sede a Roma propose un’assunzione a mia madre, che si chiama Tina. Sì aprì così la prospettiva sicura di una vita migliore”. Tina accetta, ma non se la sente di far rischiare la vita alla figlia su qualche gommone in partenza da Durazzo. Decide di partire da sola, ma legalmente, lasciando Geri in Albania con i nonni.

Quell’incontro con Madre Teresa di Calcutta. “Vedevo l’Italia molto vicina – ricorda Geri – e non solo perché la collegavo all’immagine di mia madre, ma anche ai racconti di mio nonno, che era un partigiano albanese. Ha combattuto contro i nazifascisti e poi, dopo l’8 settembre, ha salvato diversi soldati italiani dai rastrellamenti nazisti”. Passano i mesi, gli anni. Il lavoro di Tina a Roma si rivela una solenne fregatura. Chi l’aveva fatta partire dall’Albania con l’accordo di un lavoro serio e remunerativo, di fatto la sfrutta come governante di casa, per giunta gratis. Intanto Geri in Albania vive le sue giornate da bambina, tra la nostalgia della madre, la scuola e il volontariato presso le suore missionarie della Carità. “Un giorno racconta – mi mandarono ad accogliere Madre Teresa di Calcutta (anche lei albanese) in aeroporto. Era già venuta più volte a Tirana. Era di statura più piccola di me ma sprigionava un’energia pazzesca. Era anziana, ma dall’andamento e dalle movenze veloci. So vedeva che non aveva voglia di perdere tempo”.

Gli scenari stavano cambiando. Così Geri, dopo la caduta di Enver Hoxha, poteva finalmente vedere la tv e i cartoni animati di Rai e Mediaset, come tutti i bambini. Nel frattempo la madre continuava a combattere in Italia per avere un lavoro regolare. Esasperata dalla situazione a Roma, trova un lavoro regolare a Cuneo, in una Ong. Fu allora che Geri, dopo circa sei anni di assenza di sua madre, riuscì a raggiungerla in Italia. “Gli italiani erano curiosi di conoscere la mia storia. Avevo 11 anni. Erano gli anni in cui la Lega aveva grandi consensi soprattutto al Nord, con i suoi manifesti contro gli albanesi. Sono stata la prima albanese della mia scuola media quando ancora non s’era diffusa tra l’opinione pubblica l’idea degli ‘albanesi-cattivi’. Anche se poi, alle superiori, le cose si complicarono un po’”.  Poi l’Università a Torino, la laurea in Relazioni Internazionali, il master in Politiche, Programmi e Progettazione europea. E, in contemporanea, la passione per la cultura Arbëresh. “Sin dalla tesina delle medie, fino poi ai progetti che ho seguito da quando ho iniziato a lavorare all’ambasciata albanese a Roma occupandomi delle diaspore”.

La battaglia per minoranze linguistiche e  seconde generazioni. E cosi, la bambina arrivata dall’Albania diventa donna, punto di riferimento per gli italo albanesi e gli Arbëresh di mezza Italia. Mette in contatto le istituzioni italiane e quelle albanesi, avvia reti e attività per far fronte ai loro problemi. I temi legati ai borghi Arbëresh, identici a quelli dei paesi del Sud Italia: lo spopolamento, i giovani che vanno via e non tornano più, la perdita della lingua-madre. E questo nonostante la legge 482 che dal 1999 tutela le minoranze linguistiche storiche nella scuola e nella tv pubblica. “Una legge che quest’anno compie 20 anni, ma depotenziata nella sua realizzazione perché scarsamente finanziata”, sottolinea Geri. Una questione, questa delle minoranze linguistiche, che la Ballo associa all’altro grande problema delle seconde generazioni, in attesa di un diritto di cittadinanza che tarda ad arrivare, sul quale – dice con fierezza –  “Varrà la pena impegnarsi molto”.

1 Maggio – Gara della Ruzzola – Lancio del formaggio, dalle ore 15.00

Vi informiamo che il 1° Maggio, dalle ore 15.00, con ritrovo al Belvedere di Villa Badessa (nel centro storico) avrà inizio la 29° edizione della Gara della Ruzzola: lancio di forme di vero formaggio pecorino stagionato, su strada. Possono partecipare tutti: giovani e meno giovani, principianti e professionisti, distinti per cateogorie: si vince sulla maggior distanza coperta su 3 tiri. A conclusione, rinfesco e premiazione. Non mancate…!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 


1 Maggio 2019 – ore 9.00 – 12.00 a Nocciano alla 19° Fiera di Maggio – Agricoltura

Per la prima volta,  l’Associazione culturale Villa Badessa in collaborazione con il Vivaio Rosa d’Oriente di Cepagatti, sarà presente alla 29é edizione della Fiera di Maggio, a Nocciano. Con un gazebo, dalle 8.00 alle 13.00 verranno distribuite piantine di zucche selezionate commestibili, varietà Moscato di Provenza, pronte per essere messe a terra. Saranno date informazioni sulle modalità di partecipazione alla 8° SFIDA della ZUCCA GIGANTE 2019 prevista per domenica 22 settembre, a Villa Badessa, fraz. di Rosciano.  Vi aspettiamo….


NEWS Aprile 2019

28 Aprile – Tradizionale Processione detta “Madonna della Fonte”

Come da sempre a Villa Badessa, nella prima domenica (un tempo il venerdì)  dopo la S.Pasqua, si svolge la tradizionale Processione in onore dlla “Madonna della Fonte“, sorgente di vita; nel pomeriggio, dalle 18.00 muovendosi dalla chiesetta di S.M. Assunta, si porta l’icona antica che rafrfigura Maria con il Bambino in processione, fino ala fontana Felicione (oggi di Almerinda).

Acqua, sacra per tutte le attività quotidiane di un tempo; approvvigionamento domestico con le conche in rame, bucato dei panni al mattino e abbeverata pomeridiana degli animali. La processione come momento di riflessione e di ringraziamento per questa insostituibile risorsa naturale…che sgorga dalle 3 cannelle della fonte badessana copiosa, costante e ancora gratis !

 


Venerdi 26 Aprile 2019 – Assemblea dei Soci

assemblea 4 2019 volantino


21 Aprile 2019 – La Liturgia della S. Pasqua di Resurrezione inizia alle 7.00 del mattino – Villa Badessa

A Villa Badessa, Oasi Orientale di rito greco-bizantino, gli eventi liturgici nel corso della Settimana Santa, culmineranno con la Santa Pasqua, come tradizione, con la celebrazione della Resurrezione del Nostro Signore di buon mattino, dalle 7.00 di domenica 21 aprile 2019 !!   Unica celebrazione (durata oltre 2 ore).

La SS. Liturgia prevede l’Ufficio della Resurrezione  e Mattutino; a seguire la Liturgia di S.Giovanni Crisostomo. La Liturgia è arricchita da canti del coro parrocchiale ancora in lingua greca, in un contesto unico per la presenza alle pareti interne di oltre 70 icone sacre di pregevole fattura, datate tra il XVII-XIX secolo.

Qui di seguito il programma liturgico dell’intera Settimana Santa a Villa Badessa 2019.

  • Grande e Santo Lunedì: ore 9.00 Vespro e liturgia dei Presantificati; ore 17.30 Ufficio del Minfios (Orthros del martedi mattina) e Confessioni;
  • Grande e Santo Martedi‘: ore 9.00 Vespro e liturgia dei Presantificati; ore 17.30 Ufficio del Minfios (Orthros del mercoledì mattina) e Confessioni;
  • Grande e Santo Mercoledì: ore 9.00 Vespro e liturgia dei Presantificati; ore 17.30 Ufficio del Minfios (Orthros del giovedì mattina) e Confessioni;
  • Grande e Santo Giovedì: ore 9.00 Vespro e liturgia di San Basilio il Grande; ore 18.30 Akoluthia Ton Aghion Patios (Ufficio delle Sante Sofferenze);
  • Grande e Santo Venerdì: ore 9.00 Ufficio delle Grandi Ore: Ora Prima e Vespro; ore 18.30 Mattutino e Processione con l’Epitafio (Immagine di Gesù Morto);
  • Grande e Santo Sabato: ore 9.00 Vespro e liturgia di San Basilio il Grande.
  • SANTA E GRANDE DOMENICA DI PASQUA – La Resurrezione di GESU’ CRISTO ore 7.00 Ufficio della Resurrezione e mattutino; segue Liturgia di San Giovanni Crisostomo; ore 18.00 Vespro con il Vangelo in diverse lingue.
  • Vespro e Lettura del vangelo in diverse lingue, ore 17.00.

La Pasqua in Abruzzo – Villa Badessa: Il pianto della veglia di Cristo (inserto de Il Centro, 14 marzo 2019)


 

14 Aprile – Domenica di Benedizione delle Palme

Nella IV domenica di Quaresima, si celebra la liturgia della Benedizione delle palme (o dell’ulivo)….Qui di seguito 2 foto con Donna Irene e Katia con il tradizionale e artigianale rametto di ulivo “badessano”….Bravissime !!

 

 

 

 

 

 

 


 

Notizie dall’Eparchia di Lungro (CS) – Circolare Aprile 2019 del Vescovo S.E. R. Donato Oliverio
VESCOVO DONATO CIRCOLARE APRILE 2019.docx

 

9 aprile 2019 – Il CENTRO di Pescara (articolo e foto)
Inaugurazione ex-Scuola materna parocchiale S.Spiridione a Villa Badessa

 

 

 

Comunicato stampa – Villa Badessa

NEWS Marzo 2019

31 Marzo 2019 – Il coro liturgico badessano di rito bizantino-greco incontra S.E.R Mons. Donato Oliverio, Vescovo di Lungro (CS).

 

S.E.R. Mons. Donato Oliverio, Vescovo di Lungro, con Papàs Mircea Coros incontrano la quasi centenaria Livetta Mili (di origini arberesh) accompagnata dalla figlia Lida Buccella.


 30 Marzo, ore 15.30 – Inaugurazione ex-Scuola materna parocchiale S.Spiridione a Villa Badessa

Il nostro amato Vescovo, S.E.R. Mons. Donato Oliverio sarà presente a Villa Badessa sabato 30 marzo per incontrare la comunità e per inaugurare l’ex-scuola materna S.Spiridione, dopo gli importanti lavori di ristrutturazione e messa per  in sicurezza dell’edificio costruito agli inizi degli anni ’60, ad opera del compianto Papàs Lino Bellizzi.

POSTE Italiane sarà presente con un Ufficio filatelico temporaneo con 2 bolli speciali dedicati all’evento. Sarà inoltre presentata una nuova cartolina storica della “Processione dell’8 settembre, in onore della Madre di Dio Odigitria“.

Programma Inauguraz 30 marzo 2019

Inoltre, domenica dalle 10.00 il Vescovo officierà una Santa Liturgia in rito bizantino-greco nella chiesetta di S.M. Assunta a Villa Badessa.

In allegato il volantino con il ricco programma delle iniziative.

 
 

Notizie dall’Eparchia di Lungro (CS) – Circolare Marzo 2019 del Vescovo S.E. Donato Oliverio

VESCOVO DONATO CIRCOLARE MARZO 2019


 

NEWS Febbraio 2019

Eparchia di Lungro  e Santa Sede Vaticana – Comunicato Stampa 13 Febbraio 2019

Comunicato stampa 13 febbraio 2019

BFoglietto Vaticano Eparchia Lungro

 


Eparchia di Lungro – Comunicato Stampa 7 Febbraio 2019

Giovedì 7 febbraio a Cosenza, nella sede del Seminario dell’Eparchia di Lungro, in via Paparelle 16, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del programma celebrativo del primo centenario dell’Eparchia di Lungro. L’incontro è stato aperto con i saluti del Protosincello dell’Eparchia, Protopresbitero Pietro Lanza. L’editore Demetrio Guzzardi, che ha moderato i lavori, ha presentato in anteprima – con la proiezione di un filmato – l’agile sussidio divulgativo, realizzato in occasione del centenario, dal titolo “Eparchia di Lungro, una piccola diocesi cattolica bizantina per i fedeli italo-albanesi precursori del moderno ecumenismo”; il lavoro in appena 96 pagine, corredate di 260 foto, partendo dalla venuta degli arbëreshë nel XV secolo e scorrendo agilmente nel tempo presenta lo stato attuale dell’Eparchia di Lungro e ciascuna delle 30 comunità parrocchiali che ne fanno parte.

Mons. Oliverio, nel corso della conferenza, ha, inoltre, comunicato che l’11 febbraio le Poste Vaticane emetteranno un francobollo commemorativo del primo centenario dell’Eparchia di Lungro; che nel mese di marzo sarà pubblicato il Catechismo dell’Anno Liturgico Bizantino; che sabato 18 maggio a Roma, saranno presentati due volumi sulla storia dell’Eparchia di Lungro; che il pomeriggio di venerdì 24 maggio sarà celebrata la Divina Liturgia all’Altare della Cattedra nella Basilica di San Pietro; che sabato 25 maggio Papa Francesco incontrerà le comunità arbëreshe nell’aula San Paolo VI; che nel mese di giugno sarà trasmetta in diretta su Rai 1 la Divina Liturgia dalla Cattedrale di Lungro. Il Vescovo ha invitato tutti a vivere con pienezza l’anno di grazia del centenario.

 

 

 

 

Comunicato stampa 7 febbraio 2019.docx


Notizie dall’Eparchia di Lungro (CS) – Circolare Febbraio 2019 del Vescovo S.E. Donato Oliverio

CIRCOLARE FEBBRAIO 2019

Chatolici Fideles 13 2 1919


 


 

13 Febbraio 1919 – 13 Febbraio 2019 – 100 Anni dell’Istituzione dell’Eparchia di Lungro
https://issuu.com/deguzza/docs/eparchia-di-lungro
Il 2019 si annuncia ricco di eventi importanti per le numerose comunità arberesh degli italo-albanesi dell’Italia Continentale,
Infatti, dal 13 febbraio 2019 al 13 febbraio 2020, l’Eparchia di Lungro festeggerà i primi 100 anni della sua istituzione.
Vi terremo quindi aggiornati sulle numerose initiative che verranno proposte dal nostro Vescovo Mons. Donato Oliverio, da Lungro; ecco un suo recente scritto:
Il prossimo 13 febbraio, alle ore 16,30, daremo inizio alle celebrazioni del centenario della nostra Eparchia.
Ci ritroveremo come Chiesa Eparchiale nella nostra Cattedrale per pregare e rendere grazie a Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, per il dono che ci ha voluto elargire attraverso il Papa Benedetto XV il quale, il 13 febbraio 1919, istituiva l’Eparchia di Lungro degli Italo-Albanesi dell’Italia continentale.
Desidero che nessun Sacerdote, Diacono, Religiosa, insieme ai Bambini, Giovani, Adulti, e Anziani delle nostre comunità manchi a questo appuntamento. Chi vuole bene alla Chiesa, deve capire l’importanza di questo anniversario che non significa andare
alla ricerca di un pretesto per una celebrazione a carattere spettacolare, ma vuole essere piuttosto un invito ad approfondire i motivi ispiratori della istituzione. Un avvenimento storico di grande portata per gli Albanesi di Calabria, con ripercussioni antropologiche e sociali e, naturalmente, ecclesiali.
Inoltre, vi sono già altre 2 date fissate di eventi molto importanti:
nel pomeriggio di venerdi 24 maggio sarà celebrata la Divina Liturgia all’Altare della Cattedra nella Basilica di San Pietro;
. nella mattinata di sabato 25 maggio Papa Francesco incontrerà le comunità arbëreshe nell’aula San Paolo VI.

 


Il 13 febbraio ospite a Lungro il Presidente della Repubblica d’Albania

Il presidente della Repubblica d’Albania, Ilir Meta, aveva promesso di ritornare in Calabria. Besa, la parola data, uno dei capisaldi della cultura albanese, sarà dunque mantenuta perché Meta il prossimo 13 febbraio, assieme a una folta delegazione diplomatica albanese, parteciperà alla cerimonia ufficiale di inaugurazione degli eventi che apriranno la festa del primo centenario della fondazione dell’eparchia bizantino-greca di Lungro.

Il Vescovo della Diocesi (Eparchia) arbëreshe, Monsignor Donato Oliverio, annuncia la partecipazione del capo di Stato albanese assieme a otto rappresentati diplomatici shqipetari nel solco dei legami culturali e storici che l’Arbëria coltiva con la terra delle aquile.

La cittadina arbëreshe, nucleo religioso del cattolicesimo bizantino-greco di riferimento in Italia, istituita da Papa Benedetto XV con la bolla “Catholici fideles”, mercoledì 13 febbraio sarà centro nevralgico delle funzioni religiose orientali.

Oltre alla partecipazione dei fedeli della giurisdizione religiosa dell’eparchia di Lungro, riuniti in 30 parrocchie disseminate a macchia di leopardo in 26 comunità che gravitano in cinque province sparse in quattro regione italiane, i più influenti rappresentanti delle istituzioni religiose di tradizione orientale d’Europa arriveranno a Lungro per rendere omaggio a monsignor Oliverio e alla Chiesa italo-albanese. La presenza dei vescovi dell’esarcato apostolico di Grecia, dei presuli dell’arcidiocesi della chiesa cattolica d’Ungheria, del cardinale Leonardo Sandri, prefetto della congregazione per le Chiese orientali, dei vescovi della Conferenza episcopale calabra, dei vescovi dell’arcidiocesi di Scutari e del presule di Piana degli Albanesi, seconda diocesi greco-albanese d’Italia, farà da cornice a un evento storico che accenderà i riflettori dell’attenzione nazionale sulla più importante istituzione religiosa d’Arbëria.

Vista del paese di Lungro (da Gazzetta del Sud, online; 30 gennaio 2019)


 

Prima cartolina postale di Villa Badessa – S.Processione 8 settembre (1920 ?)

Carissimi, vi mostriamo una foto inedita relativa ad una processione storica in uso il giorno dell’8 settembre a Villa Badessa, intorno al 1920, divenuta la prima CARTOLINA POSTALE  (stampata su cartoncino). Foto archivio Fam. Di Martino (2/2019).

 

Mentre ora potete osservare una foto della medesima processione fine anni ’40 – inizio ’50.

 

 


Chi si ricorda dell’eccezionale nevicata del febbraio 1956 ?

Siamo a febbraio, uno dei mesi solitamente più freddi dell’anno; in ricordo dell’abbondante nevicata del 1956, ecco uno scatto di super-pupazzo di neve realizzato dai badessani, giovani e meno giovani, a Villa Badessa!  Foto archivio Fam. Di Martino (2/2019).

 

 

 
NEWS Gennaio 2019


Roma – 551° Skanderbeg – 17 gennaio 2019

Il 17 gennaio 2019 ricorre il 551° Anniversario della morte di Giorgio Castriota Scanderbeg, l’Eroe albanese. A Roma è stato onorato davanti al suo grandioso monumento equestre, in Piazza Albania, alla presenza della Dr.ssa. Anila Bitri, Ambasciatore della Repubblica di Albania in Italia, e della Dr.ssa Klodiana Cuka, Presidente di Integra Onlus in Italia e della Fondazione “Bridge For Future”, con sede a Tirana.

C.S. Anniversario di Giorgio Castriota Skanderbeg (2)

 

 


Matera – 550° Skanderbeg – 17 gennaio 2019

Nell’Anno Internazionale dedicato al 550° anniversario dalla morte di Giorgio Kastriota Skanderbeg, (1405-1468), “Athleta Christi, Defensor Fidei et Civiltatis”, è stato organizzato il primo evento itinerante HUB-ARB da Basilicata Arbëreshe e LEM-Italia, F.A.A., B.A. Artisti, UniCal e UniMi, che si è svolto il 17 gennaio 2019 dalle 9:30 – 13:30 presso l’Hotel Palazzo Gattini a Matera.

Durante l’evento organizzato da Donato Michele Mazzeo e il suo staff a Matera (co-organizzatori LEM-Italia) è stato anche presentato il libro della scrittrice Gabriella Francq, come momento utile per far conoscere la realtà di Villa Badessa, anche alla presenza di radio e TV, oltre che personalità importanti. LEM-Italia in quell’occasione è stato ricordato anche il sindaco di Rosciano Alberto Secamiglio per l’impegno profuso a favore della valorizzazione della diversità linguistica. Qui alcune immagini dell’evento:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

15 Gennaio 2019 – Un ricordo di Anna Gioni (“Annetta“)

Ricordo di zia Anna con grande affetto e rispetto per la sua vita semplice, cattolica ed arbresh di dedizione e aiuto verso tutti.

 

 


Notizie dall’eparchia di Lungro (CS) – Circolare Gennaio 2019 del Vescovo S.E. Donato Oliverio

VESCOVO DONATO CIRCOLARE GENNAIO 2019


Informazioni statistiche dal nostro sito web www.villabadessa.it

Carissimi, siamo in grado di darvi informazioni statistiche aggiornate sulla funzionalità e la visibilità di queste nostre pagine del sito web dell’Associazione culturale Villa Badessa; infatti, il Report di ShinyStat, account villabadessa, riporta che, in 5 anni, dal primo giorno di attività ad oggi (1 gennaio 2014 – 6 gennaio 2019) si sono registrati:

13.549 visite dell’account Villa Badessa, con 35.002 pagine totali visitate.

Sono numeri importanti che testimoniano da un lato, la grande capacità di informazione dei sistemi moderni digitali, e dall’altro, l’attrattività e l’interesse mostrato dai visitatori-fruitori del sito stesso. Grazie a tutti voi. Da parte nostra, oi continueremo nel tenervi informati….


 

Calendario liturgico bizantino-greco, in arberesh e italiano 2019


Newsletter LEM-Italia & PELDI 89-90 Dicembre 2018-Gennaio 2019

Ciao, Alberto

L’Associazione LEM-Italia esprime immenso cordoglio e sentita vicinanza alla famiglia del Sindaco di Rosciano, Alberto Secamiglio, e a tutta la comunità roscianese per la sua dipartita a seguito di una dura lotta.

Il ricordo di Alberto è per noi legato alla sua presenza attenta ed entusiasta ai tanti momenti che ci hanno visti insieme alla comunità di Villa Badessa nelle azioni di valorizzazione del pa­trimonio culturale arbëresh, in Abruzzo e in Albania. La nostra riconoscenza va al suo so­stegno e alla partecipazione alle azioni con­giunte delle associazioni LEM-Italia, Villa Ba­dessa e AELMA.

Ricordandolo con affetto, vogliamo dedicargli il nostro ultimo saluto con un’immagine che lo ritrae durante il taglio del nastro alla partenza della Prima Carovana della memoria e della di­versità linguistica, nel settembre 2013. Ciao Alberto.

Newsletter LEM-Italia_89-90_Dic 2018-Gen 2019

 


Augurissimi Nuovo Anno 2019 –  Insieme, condividendo

Cari Soci, cari Amici,

siamo già nel Nuovo Anno 2019 e nuove sfide insieme ci aspettano!! Sono ancora numerosi i progetti da concludere e da avviare ex-novo e siamo convinti che, continuando a credere che insieme sia possibile, verranno realizzati.

Un sincero GRAZIE a tutti gli Amici che ci hanno sostenuto, con propri progetti, idee, con entusiasmo, come l’équipe di LEM-Italia, del CATA, di AELMA, dell’ArcheoClub sez. di Cepagatti, IMAGO Project, di Terra Autentica,  e non solo…!

Grazie a ciascuno di voi per aver continuato a sostenerci, ad arricchire con elevata professionalità ogni progetto e iniziativa, avendo come finalità il recupero, la difesa e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di Villa Badessa, Oasi Orientale di rito greco-bizantino. Contiamo su di Voi, in un altro anno di condivisioni! AUGURISSIMI per un FELICE e SERENO 2019



 

SpainEnglish SU